Bilancio in ritardo? Modifica del regolamento in vista

Il movimento 5 stelle di Busto Arsizio denuncia l’attacco alle regole democratiche da parte del sindaco Antonelli e della giunta che chiedono di votare nel prossimo consiglio comunale (28 febbraio) il nuovo regolamento di contabilità che definisce le regole e i tempi di presentazione dei bilanci a un solo mese di distanza dalla data di approvazione del bilancio previsionale.

Facciamo presente che secondo il regolamento di contabilità oggi in vigore avremmo dovuto ricevere lo schema di relazione previsionale programmatica e lo schema di bilancio pluriennale il 16 febbraio scorso, 43 giorni prima del termine ultimo di legge per l’approvazione in consiglio fissato al il 31 marzo p.v., così non è stato, ma anzi, oltre a non avere avuto comunicazione di quando il materiale ci arriverà, la giunta ha redatto un nuovo regolamento contabile che riduce di tempi del regolamento attuale da 43 giorni a 20. Tale documento è previsto in discussione all’ODG del consiglio comunale del prossimo 28 febbraio e, secondo quanto detto dal Sindaco Antonelli venerdì in commissione, se venisse approvato andrebbe a sostituire da subito quello attualmente in vigore accorciando i tempi a disposizione per i consiglieri già da questa sessione di bilancio.

Al di là di rilevare che tale contrazione dei termini rende veramente difficile a noi consiglieri le azioni di controllo che dobbiamo svolgere, riteniamo che la sostituzione del regolamento attuale con uno più vincolante nei termini, in questa fase che avrebbe dovuto già essere per noi operativa, ci ponga delle limitazioni importanti al compito che dobbiamo svolgere.

Facciamo infatti presente che nella riunione dell’ufficio di presidenza del 13 gennaio avevamo avuto parola dal Sindaco di ricevere la documentazione entro i tempi stabiliti dall’attuale regolamento per questo nei primi giorni abbiamo pensato ad un piccolo ritardo dovuto all’inesperienza della nuova giunta e ad oggi comunque nessuna comunicazione ufficiale sul ritardo di trasmissione dei documenti ci è pervenuta dal sindaco o dalla segreteria.

A nostro avviso questo modo di comportarsi va in deroga ai regolamenti e al rispetto del nostro ruolo istituzionale, per assurdo: se l’anno prossimo la giunta non riuscisse a consegnarci il materiale entro 20 giorni redarrà un nuovo regolamento in corsa che riduce i tempi a 10 giorni? Che certezze abbiamo noi consiglieri per veder rispettati i nostri diritti?

Per questo ci siamo attivati inviando una missiva al presidente del consiglio Mariani e a tutto il consiglio, per chiedere il rispetto dei tempi previsti dall’attuale regolamento e abbiamo contemporaneamente chiesto un intervento del Prefetto.
Non possiamo non notare come il sindaco commercialista abbia bisogno di dimezzare il tempo a disposizione dei consiglieri, perché non è in grado di redigere il bilancio nei tempi previsti dalla legge; forse ha scambiato la Città di Busto Arsizio per uno dei tanti clienti del suo studio privato.

Commenta per primo su "Bilancio in ritardo? Modifica del regolamento in vista"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*