Tariffe cimiteriali insostenibili

caro estinto

In merito alla emersa situazione del rincaro delle concessioni cimiteriali ho depositato la mozione in allegato che, sperando venga accolta dal consiglio comunale in toto, chiede alla giunta di rivedere le tariffe riportandole a valori paragonabili a quelli del 2016 e inoltre chiede che le concessioni tornino a un massimo di 30 anni anziché 99, questo perché altrimenti il Comune incasserebbe nei prossimi 30 anni gli oneri anche per i successivi 69, e poi più nulla, con uno sbilanciamento finanziario prevedibile.
L’aumento indiscriminato inoltre non è dettato dall’attuazione di nuove norme e non si può parlare di adeguamento delle tariffe quando i rincari arrivano anche al 120%.
Noi, come Movimento 5 Stelle, avevamo già fatto presente in commissione che l’acquisto di tombe e loculi ci sembrava avere un costo eccessivo soprattutto perché gravante su una sola famiglia, ma ci era stato risposto che era in linea con altri comuni.
La questione rinnovi però ha travalicato ogni ragionevole accettazione da parte dei cittadini e, a mio avviso, deve e può essere risolta dalla giunta con una nuova delibera.
Sempre che non vogliano che i primi 10 mesi di questa nuova amministrazione siano ricordati per i rincari delle tasse e per il gabello sui defunti.

 

Qui il testo della mozione (scarica).

 

di Claudia Cerini
Consigliere M5S Busto Arsizio

Commenta per primo su "Tariffe cimiteriali insostenibili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*